Terapia Occupazionale

Cos’è la Terapia Occupazionale?

L’obiettivo principale della Terapia Occupazionale è quello di ricondurre la persona disabile, tenendo conto dell’età, della gravità della malattia, della prognosi e del contesto sociale, ad una condizione di massima autonomia ed indipendenza possibile.
La Terapia Occupazionale applicata nel settore geriatrico viene caratterizzata da patologie la cui natura si modifica continuamente a causa del processo di invecchiamento.
Le patologie multiple, i quadri clinici acuti e cronici e gli elementi esterni, determinano le misure da adottare. Per mantenere un grado di autonomia che sia il più possibile elevato nella vita quotidiana, è necessario ripristinare il più possibile le funzioni perdute e preservare le capacità ancora disponibili.

La Terapia Occupazionale a Villa Carla

Tutti gli ospiti, al momento dell’ingresso in struttura, vengono valutati dalla Terapista Occupazionale sotto l’aspetto cognitivo e motorio-funzionale ed in base agli esiti della valutazione viene scelto per il paziente un piano di trattamento individuale personalizzato.
La Terapia occupazionale presso la Residenza Villa Carla, quindi, si articola in diversi tipi di intervento.

Area sensitivo-motoria: La Terapia Occupazionale in quest’area è rivolta a quei pazienti che presentano deficit articolari e/o muscolari a livello degli arti superiori, tali da limitare l’autonomia nelle attività di vita quotidiana.
I trattamenti si svolgono in palestra e comprendono sedute di mobilizzazione articolare, esercizi di coordinazione per la finalizzazione del gesto funzionale, attività per il mantenimento della motricità fine e grossolana, linfodrenaggio e altre attività per il miglioramento della circolazione e della sensibilità tattile.

Area funzionale: I pazienti che alla valutazione iniziale presentano capacità funzionali residue, ovvero che sono ancora in grado di svolgere autonomamente, anche se con difficoltà, una o più A.V.Q. (attività di vita quotidiana), vengono inseriti in trattamenti motorio-funzionali intensivi svolti dalla Terapista Occupazionale durante la quotidiana vita di reparto (igiene personale, s/vestizione e alimentazione), con l’obiettivo di far recuperare o comunque di far mantenere al paziente, il massimo livello di autonomia funzionale possibile.
Quando necessario, la Terapista Occupazionale provvede inoltre alla scelta e la personalizzazione di ausili ergonomici di vario tipo: carrozzine, deambulatori, tutori per arto superiore, posate modificate, ausili per l’igiene personale, ausili per la sicurezza del paziente…etc.

Area cognitiva: Parallelamente ai trattamenti motorio-funzionali, gli ospiti che alla valutazione iniziale presentano un deficit di una o più funzioni cognitive (orientamento spazio-temporale, memoria, linguaggio, attenzione…etc.) vengono inseriti in trattamenti individuali di stimolazione, recupero e mantenimento delle abilità cognitive residue.
Questo ambito di intervento è molto curato presso la Residenza Villa Carla, poiché la “Autonomia”, per il Terapista Occupazionale, non è solo aiutare la persona a muoversi, vestirsi o mangiare da sola, ma anche metterla in grado di scegliere, decidere della propria vita, organizzarsi, rifiutare, assumersi responsabilità e doveri, desiderare e avere interessi per sé.